UNA SOCIETÀ DI ESSERI UMANI #1


Carnaroli San Massimo cotto in acqua di cavolo con pancetta croccante e mela affumicata in due consistenze. Created by Gabriel Aiello.

Provengo da una famiglia di commercianti, sono nata e cresciuta nel commercio e, a mia volta, ho avuto un negozio per quattro anni.

Ho vissuto l’epoca in cui i nostri genitori (cresciuti negli anni della guerra) si sono rimboccati le maniche, si sono fatti i debiti per poter lavorare e poi hanno lavorato.

Personalmente ho avuto l’immensa fortuna di dover lavorare sin da piccola. Dopo la scuola, qualche ora per i compiti e poi in negozio. Se i compiti non li avevo finiti, li finivo dopo cena.

Ho detestato quegli anni mentre li vivevo, non accettavo di fare una vita diversa dai miei coetanei, perché le ore in cui loro uscivano, io lavoravo.

Quelle che per loro erano vacanze, per me erano giornate di lavoro.

I miei genitori non avevano una gioielleria, ma una gastronomia.

In negozio indossavo un grembiule azzurro con sopra un grembiulino bianco (una volta si usava così) e la sera quando tornavo a casa non profumavo di violetta, ma di fritto, salumi e carpione.

Eppure tutti quegli anni di “formazione” sono stati fondamentali per la mia crescita: sporcarsi le mani, fare fatica fisica, essere cortesi coi clienti SEMPRE, ma soprattutto non uscire mai dai cardini del lavorare con professionalità e onestà.

Spesso, ai giorni nostri, ci sentiamo presi in giro perché siamo accerchiati da squali che tentano di convincerci che il loro prodotto è il migliore perché ci propongono la migliore offerta, grandi sconti o prodotti in regalo.

I miei genitori non si sarebbero mai potuti permettere di fare certi sconti o di regalare un chilo di salmone affumicato acquistando tre etti di vitello tonnato!

Non era possibile allora… come può esserlo oggi?

Esistono settori dove i lavoratori iniziano alle otto del mattino, smettono a mezzanotte con pochi momenti di pausa, un solo giorno libero a settimana e uno stipendio da fame.

Come esistono imprenditori che, subissati dagli oneri fiscali e leggi assurde, non possono far decollare la propria azienda, e anch’essi fanno orari e fatiche senza limiti.

Ci sono poi coloro che cercano il modo migliore per guadagnare denaro gabbando il prossimo.

Questa modalità di società non ha un futuro.


So che fa parte del momento storico che stiamo vivendo ed è necessario attraversare questa fase, ma so anche che è necessario piantare i semi per una società diversa, come so che ci sono già persone che lavorano basandosi su quei due cardini che ho citato prima: professionalità e onestà.

Per arrivare a questo, non si può far altro che diventare Esseri. Lavorare su noi stessi e fortificare in noi i principi che vogliamo portare nel mondo. Bisogna diventare le Virtù a cui aspiriamo. Non si possono costringere gli altri a lavorare con amore e gioia e senza lamentela, ma si può essere di esempio.

In questo post non voglio dilungarmi su come lavorare su di sé, il mio intento di oggi riguarda il non lasciarsi spaventare se si ha in mente (meglio ancora nel Cuore) un certo modo di lavorare, ma il mercato non ve lo offe. Se ciò che voi vorreste non c’è, non spaventatevi: CREATELO!

Se un certo mestiere o un certo metodo non esiste non fermatevi lì. Quei confini, quelle barriere sono finti. Al “non esiste”, aggiungete un “ancora” e lavorate per crearlo.

Siate pionieri e attirerete collaboratori simili a voi e clienti che vi stanno già cercando.

Fate della vostra passione un lavoro basandovi sulla qualità del prodotto/servizio, il soddisfacimento del cliente, la gentilezza nella distribuzione e l’assistenza nel post vendita.

È difficile? Può darsi… ma chi se ne importa.

Create una micro realtà dove voi e i vostri collaboratori lavorate come un vero team, imparate a essere un vero leader (che siate il datore di lavoro o il lavoratore non fa alcuna differenza) e i clienti verranno da voi perché attirati da ciò che siete.



Davvero pensate che mangiando in un “all-you-can-eat” o acquistando una maglietta a cinque euro stiate risparmiando? Cosa significa per voi risparmiare?

Non pensate al costo del cibo, della sua lavorazione, del servizio, dell’igiene e dei giusti salari che devono rientrare in un “pacchetto” dove ricevete un prodotto finito che vi permette di ingozzarvi come tacchini ad una modica cifra ‘X’?

E lo stesso vale per la magliettamadeinchina.


Chiaramente non sto dicendo che stiate sbagliando qualcosa, ma vi invito a riflettere, a “sentire” cosa è per voi la qualità.

Vi sto invitando a sentire la QUALITÀ al vostro interno, che è un’emozione superiore ben lungi dal doversi scapicollare alla ricerca del miglior prezzo.

Vi chiedo di pensarci su, perché ogni volta che si strozza un prezzo finale, si è stati costretti a ridurre dei costi, quindi ne risentirà la materia prima, la realizzazione o gli stipendi di chi vi ha preparato il prodotto, oppure tutti quanti questi fattorii.

Allenatevi, invece, a sentire il profumo di buono.

Ad entrare in luoghi dove percepite che le cose vengono fatte con amore e seguendo certi criteri.

Fornitevi da persone che vi ispirano fiducia, che (quando si può) potete guardare negli occhi, paragonate preventivi secondo regole vostre (animiche) e scegliete ciò che è il meglio per voi, in tal modo potete iniziate a offrire agli altri quello che voi volete ricevere.

Un dipendente contento produce meglio e di più. Un capo soddisfatto saprà ricompensare i propri sottoposti per il lavoro svolto.

Un gruppo di lavoro formato da Esseri umani che imparano a collaborare, risplende come il Sole e attira a sé persone che ne rimangono affascinate.

Forse vi diranno che è un ottimo prodotto, forse vi diranno “non so perché vengo da te, ma mi piace!”…o semplicemente non diranno nulla, ma saranno attirati dai frutti realizzati da persone che si sono innamorate così tanto dell’umanità, da impegnarsi, ogni giorno, per creare Bellezza!

La Bellezza è insita in tutto il creato, tutto.

Ma finché non ci arrendiamo al bello che si trova dentro di noi, sarà impossibile poterlo vedere all’esterno!


...continua: UNA SOCIETÀ DI ESSERI UMANI #2


Vi abbraccio!

Paola


PROSSIMI APPUNTAMENTI

​ROMA

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione: domenica 29 settembre 2019 - Orario: 10:00 - 18:00 circa

Cadenza: una domenica al mese, per un totale di 6 incontri

Info: manuelapaloni@gmail.com


VERONA

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione: domenica 20 ottobre 2019 - Orario: 10:00 - 18:00 circa

Cadenza: una domenica al mese, per un totale di 6 incontri

Info: risveglioverona@gmail.com


TORINO, MILANO

Seminari in Movimento

Work in progress...

Stiamo organizzando le date per i Seminari in Movimento per poter creare piccolo percorso continuativo, nell'arco dell'anno, stiamo pensando di compiere a tappe un lavoro profondo su emozioni e corpo, un lavoro di Gruppo dove il Gruppo impara a conoscersi, ad aprirsi e a scoprirsi per poter imparare ad accettarsi e a collaborare: due vie indispensabili alla creazione della Bellezza.

Stay tuned!

443 visualizzazioni