AMARE LA PERSONALITÀ #5



...continua dal post precedente...

.

Siamo qui per imparare.

Basterebbe SENTIRE ed essere fiduciosi in questo, per comprendere quanto sia bella ogni cosa che ci accade.

La consapevolezza del fatto che siamo qui per fare esperienza è ciò che ci tiene vivi (non sopravvissuti) nel nostro quotidiano, sia nelle questioni più irrisorie sia in quelle più difficili e importanti.

Qualche giorno fa, mi sono resa conto che la vita mi stava proponendo una situazione di cui non sapevo nulla, o meglio: apparentemente poteva sembrare un’esperienza vissuta decine di volte, ma per come sono io adesso, quella particolare circostanza non potevo averla mai vissuta prima.

Certo, i miei corpi hanno fatto un po’ le mattane perché in base alle loro aspettative nulla stava andando come loro avrebbero sperato.

Però...

Stando coi miei corpi, ho scelto di non abbandonarmi alle loro reazioni, nonostante sentissi la sofferenza farsi strada in me.

Ho scelto di accoglierla per vederla, non per farla cessare, non per trasmutarla, solo per stare con lei.

E lì ho compreso che stavo semplicemente imparando. Se una vecchia parte di me non c’è più, cosa avrei potuto fare con quel “vuoto”?

Quando in noi avvengono grandi cambiamenti, concediamoci di NON SAPER FARE, concediamoci il dirci NON SO COME SI FA.

Quando uno schema o un meccanismo perde il potere che ha su di noi, non è detto che esso scompaia. L’osservazione dona forza all’osservatore sottraendola al meccanismo, dobbiamo imparare la convivenza, l’unione con la personalità.

I cambiamenti che avvengono in modo naturale, senza forzare i tempi, senza frustrazione per la macchina biologica, i cambiamenti ottenuti con amore e pazienza, lasciano una sorta di vuoto, un vuoto pieno di nuovo.

Se io sono diversa, tutto lo è.


Si ricomincia daccapo, e qui immagino che le vostre personalità tremino. Bene, lasciate che sia, non frenate, non reprimete, osservate e state con la vostra personalità che non vuole ricominciare daccapo….

Lei ha il terrore che la fatica fatta possa andar sprecata, ma non è così perché non vi è fatica e non vi è spreco.

Io ho sentito una sensazione traducibile con queste parole “Sono qui per imparare, sono cambiati i miei strumenti, dunque ho la grande opportunità di imparare un come tutto nuovo e sono più di ciò che so.”

Questo ha fatto la differenza. Qualunque affanno per il risultato è andato in frantumi.

I miei corpi non hanno potuto ribellarsi perché non c’è stata nessuna parte di me a dire “No”.

L’emotivo si è un po’ disperato, il mentale gli ha dato ragione (ed è partito un film) e il fisico si è contratto, ma io sentivo che avevano i loro buoni motivi per le loro reazioni.

Li ho amati per questo, per la loro scrupolosità nel badare alla sopravvivenza.

Non li ho rifiutati, non li ho repressi, non ho pensato che stessero facendo i capricci: li ho coccolati, sono stata con loro, senza giudizio né aspettativa alcuna ed essi non hanno avuto alcun motivo di intralciare il mio lavoro.

Non sto dicendo che non abbia vissuto un gran trambusto, sto dicendo l’esatto opposto: ho lasciato che il trambusto desse il meglio di sé, mentre io davo il meglio di me.


Quando hai sete e hai una fonte d’acqua cristallina di fronte a te, non sprechi tempo a cercare fango.


A Roma, domenica 5 maggio, parleremo anche di questo!

Vi abbraccio!

Paola


PROSSIMI APPUNTAMENTI

​ROMA

domenica 05 maggio

Seminario dal titolo dedicato a chi ha frequentato un Corso di Risveglio - Titolo:

"SFERICITÀ - Lavorare su di sé nella Gioia!"

Giornata dedicata a chi ha frequentato i Corsi di Risveglio

Info e iscrizione obbligatoria: manuelapaloni@gmail.com


TORINO

sabato 25 maggio 2019 (mattina)

Seminario in movimento

"Solo chi si ama può gioire per davvero!"

Info e iscrizione obbligatoria: risveglioinbellezza@gmail.com

TORINO

martedì 28 maggio 2019 @ 21:00 - 23:00

Conferenza dal titolo

"LEGGE DELLO SPECCHIO: il più coerente racconto di me"

Work in practice and joy - serata dedicata a chi ha frequentato i Corsi di Risveglio

Info e iscrizione obbligatoria: info@danielacastellani.it


141 visualizzazioni