L'ARTE DELL'ASCOLTO



Ormai passata in secondo piano, se non addirittura persa, la capacità di ascolto è una tra le qualità più importanti.

Chi si accorge che l’ascolto non c’è più, a volte, trova la scusa che viviamo in un’epoca in cui non vi è più il tempo per l'ascolto, ma chiaramente è una scusa che si basa sul nulla.

È vero che viviamo in un mondo ‘veloce’, ma non è questo che può impedire a una persona di ascoltare ciò che un’altra ha da dire…o da non dire.

Il fatto è che siamo completamente assorbiti dal nostro ‘modus operandi’ che fa in modo di trattare gli altri come se fossero uguali a noi, per cui ciò che vale per noi deve valere anche per gli altri e se una persona si comporta in un dato modo significa che è mossa dallo stesso motivo che muoverebbe noi a comportarci così. Ma questo è falso.

Ogni essere è un mondo, profondo, meraviglioso, tutto da scoprire e pieno di sorprese. Se solo fossimo minimamente curiosi vorremmo indagare, in cuor nostro, per comprendere come mai gli altri fanno o non fanno certe cose e reagiscono in certi modi.

Quella stessa curiosità di scoprire il mondo, ci porterebbe quindi a indagare innanzi tutto su noi stessi e inizieremmo a vedere (magari proprio attraverso gli altri) che diamo tutto per scontato.

Abbiamo quattro o cinque regolette, appiccicate da qualche parte nella mente, che si ripetono senza via di scampo.

L’arte dell’ascolto è un’arte sacra per la quale è indispensabile arrendersi al silenzio, al vuoto, all’insondato.

Spesso le pause di chi ci sta parlando, celano la sintesi di tutta una vita, ma per comprendere questo bisogna non avere paura di quel silenzio che è come un vuoto che temiamo perché potrebbe far pensare all’altro che noi non siamo in grado di…

Entrare nel silenzio, soprattutto con noi stessi, è un mettersi a nudo.

È togliersi gli abiti che agghindano e vedere di che materiale siamo fatti, e questo vale per gli abiti del nostro corpo come per gli ‘abiti’ della nostra anima.


Cosa mai potrà pensare il nostro interlocutore se noi lo ascoltiamo in silenzio o se non lo interrompiamo o se alle sue domande non abbiamo la risposta o il consiglio pronti?

Se fossimo in grado di attraversare quel silenzio, sapremmo che ogni volta tentiamo di occuparlo con parole o azioni per testimoniare che esistiamo, come se i gesti davvero ci dessero la certezza che siamo qualcuno, ma non è così.

La certezza di ESSERE qualcuno la si può ottenere solo quando siamo qualcuno che può scegliere se e quando parlare, se e quando agire.

Senza un’osservazione ‘iper’ approfondita, però, non possiamo toccare con mano che tutto ciò che crediamo essere una scelta, in realtà, è una reazione.

Silenzio e autosservazione si tengono per mano ed entrambi scendono a livelli sempre più profondi via via che ci si impratichisce in questo allenamento.

L’osservazione non è fermarsi qualche secondo e dire “Ma si dai, io lo so che con quello lì faccio sempre così e con quella là voglio sempre aver ragione!” questa è osservazione da discount.

Nel lavoro su di sé l’osservazione è decidere di dedicare la propria vita a diventare artigiani nell’arte dell’Essere, imparando a distinguere ciò che è vero dagli specchietti per le allodole.

Quando vuoi aver ragione a tutti i costi, non sei tu.

Quando detesti qualcuno perché credi che ti dovrebbe trattare meglio, non sei tu.

Quando taci perché temi il giudizio degli altri, non sei tu.

Ma quando inizi a lavorare in te, scopri quali difficoltà ti separano dall’essere libero, le senti, le vedi e impari a conoscerle e questo, magicamente, ti apre gli occhi sul mondo e sugli altri.

Ed ancor di più: ti apre il cuore, infatti, inizi a sentire che forse anche gli altri agiscono in base a schemi, esattamente come te, ma per i loro motivi, per la loro storia… ed è qui che puoi, rinunciando al giudizio, innamorarti del mondo che gli altri nascondono in loro stessi, ma a quel punto tu ti sarai già innamorato del mondo che nascondi in te.

Questo post è dedicato a tutti coloro che hanno scelto di amare i propri nemici e a coloro che temono di non farcela:

non dimenticate che ciò che vi separa dall'amare il vostro nemico è solo un orpello e vale meno di niente,

mentre voi siete Dio che si fa uomo,

imparare a non confondere il sacro col profano è un'abilità che solo il vostro Cuore può apprendere.

Paola

N.B. L'immagine grande è di Alan Lee, illustratore e pittore inglese, noto soprattutto per essere stato il primo a illustrare Il Signore degli Anelli di J. R. R. Tolkien.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

TORINO

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione corso PRESERALE - giovedì 20 settembre 2018 ore 18:00 - 20:00

Prima lezione corso SERALE - giovedì 20 settembre 2018 ore 21:00 - 23:00

Cadenza settimanale: il giovedì, per un totale di 22 incontri

Per info: risveglioinbellezza@gmail.com

Work in progress per Torino...,

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione febbraio 2019 ore 10:00 - 18:00 (DATA ANCORA DA FISSARE)

Cadenza: una domenica al meseper un totale di 6 incontri

Per info: risveglioinbellezza@gmail.com

VERONA

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione domenica 30 settembre 2018 ore 10:00 - 17:00

Cadenza mensile: una domenica al mese per un totale di 6 incontri

Orario dalle h. 10:00 alle h. 17:00

Per info: risveglioverona@gmail.com

RIMINI

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione domenica 14 ottobre 2018 ore 10:00 - 18:00

Cadenza: una domenica al mese per un totale di 6 incontri

Per info: gcgiardinodeilibri@gmail.com - tel. 0541/237.74

Corso di Risveglio 2° anno

Prima lezione sabato 13 ottobre 2018 ore 15:00 - 19:00

Cadenza: un sabato pomeriggio al mese per un totale di 4 incontri

Per info: gcgiardinodeilibri@gmail.com - tel. 0541/237.74

ROMA

Corso di Risveglio 1° anno

Prima lezione domenica 23 settembre 2018 ore 10:00 - 18:00

Cadenza: una domenica al mese per un totale di 6 incontri

Per info: manuelapaloni@gmail.com

Corso di Risveglio 2° anno

Prima lezione sabato 22 settembre 2018 ore 15:00 - 19:00

Cadenza: un sabato pomeriggio al mese per un totale di 4 incontri

Per info: manuelapaloni@gmail.com​

PROSEGUIRANNO:

° il progetto 'Gruppo’

° i Seminari in Movimento

° le Conferenze a tema

#amore #coraggio

0 visualizzazioni