COSTELLAZIONI FAMILIARI EVOLUTIVE e KARMICHE

Una costellazione è innanzi tutto un "guardare", è lo sforzo coraggioso  di accettare di vedere cosa c'è nella mia vita che porta 'disordine'.

È un lavoro di presa di consapevolezzavedere ciò che il campo morfogenetico mi presenta può già essere l'inizio del risanamento di una ferita. In alcuni casi è una vera rivelazione che riporta ordine, ristabilisce i ruoli e scioglie i blocchi.

Più mi rendo aperta all'ascolto, maggiore è l'efficacia delle informazioni fornitemi dal campo morfogenetico...

001.jpg

Con le costellazioni si fa, in primo luogo, un lavoro di presa di consapevolezza di ciò che il campo morfogenetico ci presenta.

Grazie a questo, al nostro interno, inizia un processo di accettazione e, dunque, si possono ripristinare gli ORDINI DELL’AMORE nei rapporti familiari (le nostre radici) e riconoscere, onorare e ringraziare coloro che ci hanno preceduti.

Così facendo, ciascun membro della famiglia riprende il posto che gli spetta acquisendo la libertà e la responsabilità di poter vivere la propria vita senza dover replicare le modalità di vita di qualcun altro.

Sulle nostre spalle gravano pesi che non ci appartengono e che ci  impediscono di vivere la NOSTRA VITA.

Conoscerli è il primo passo per sciogliere i blocchi che ci impediscono di vivere nella Gioia, in salute e con successo!

IMG_0848.JPG

Ogni movimento è un movimento d’amore, ma spesso si tratta di un «amore innocente» che, inconsciamente, è disposto a farsi carico di pesi, dolori e responsabilità che non gli appartengono.

‘Senza radici non si vola’ diceva Bert Hellinger e in effetti esattamente come gli alberi, anche noi necessitiamo di radici robuste, sane e ben radicate al suolo se vogliamo essere saldi nella vita, padroni del nostro destino, delle nostre relazioni, del lavoro e del successo.

In questo modo, possiamo innalzare i ‘nostri rami’ al cielo ed esprimere in pienezza tutto il nostro maestoso incanto!

004.jpg

Il lavoro con le costellazioni per me è stato, ed è tutt'ora, un incontro con me stessa, un luogo dove posso vedere ciò che consciamente

non posso vedere, è un'occasione per aprirmi e sondare il mio inconscio, vedere e dire SÌ a ciò che c'è.

È prendere consapevolezza di una situazione esistente, un guardare in faccia la realtà che normalmente è nascosta.... ed è da questo punto

che ha inizio la messa in ordine, la ripresa dell'equilibrio che mi porta e riporta a me stessa.

Le costellazioni hanno letteralmente cambiato la mia vita!

Risanando le radici (i rapporti familiari) ogni ambito della vita riprende forma...

 

Inoltre, l'armonia che si crea nel lavoro di gruppo, anche tra persone che non si conoscono, è una vera magia.

Rispetto, collaborazione, scambio, silenzi e movimenti che nutrono corpo, mente e anima.

Questo è quanto desidero trasmettere a chi costellerà con me.

"Perché, per fare la mia costellazione, devo impegnarmi per una giornata intera?" - domanda che alcuni mi hanno posto.

 

Ecco la mia risposta:

Perché per entrare nella "tua" costellazione, hai bisogno degli altri e gli altri hanno bisogno di te.

Non si tratta di un'azione di 'mutuo soccorso',

ma di creare Bellezza e

metterla a disposizione del gruppo,

unendo tutte le meravigliose caratteristiche di ciascuno.

Se ognuno offre al GRUPPO

le proprie forze e le proprie debolezze,

il GRUPPO sarà forte abbastanza per

andare a guardare a fondo

e partire per un'avventura sacra.

Ecco perché serve una 'preparazione'

e quindi un lavoro di una giornata intera!

 

Guarda il video...