​Mi chiamo Paola e porto nel cuore il Fuoco della Gioia.

Il lavoro su me stessa mi ha portata a condividere con gli altri ciò che per me è

di fondamentale importanza: la distinzione tra sopravvivenza e Vita.

​Il mio lavoro alchemico è scaturito dall'inarrestabile voglia di imparare a vedere la

Bellezza di questo mondo, avevo in me la certezza che il mondo ne fosse ricco,

ma non avevo "occhi per vedere".

Sapevo di dover cominciare da me, e così ho fatto: ho cercato e trovato la Bellezza

della mia natura divina calata e celata in un corpo umano...altrettanto divino!

La scoperta di ciò che sono non è una “questione di teorica”.

È pratica allo stato puro, è un lavoro quotidiano, un impegno costante fatto di amore,

volontà, gioia e anche fatica.

Sentire, dentro di me, che non posso amare gli altri più di quanto io ami me stessa,

mi indica una via, una strada da seguire, perché l’amore (che spesso ho elemosinato

dagli altri), so che non può essermi dato da nessuno.

Soltanto io posso coltivare Amore in me stessa, l’affetto non può arrivarmi dall’esterno, MAI.

Al tempo stesso, quindi, nessuno può portarmi via la felicità o la voglia di vivere,

perché io e la mia Gioia siamo la stessa cosa.

 

Quando l’amore diventa la “materia prima” di cui io sono fatta, posso essere 

Gioia che agisce nel mondo, attraverso il mondo e che contagia il mondo, la Gioia scorre nelle mie vene come un profumo che non posso

fare a meno di emanare.

Scoprire che CHI SONO non ha nulla a fare con ciò che credevo di essere e rendermi conto che non sono mai nata e che mai morirò

è l'unica cosa che so di Essere.

Badiamo troppo a quel che facciamo, mentre la cosa più importante (quando agiamo) è avere la Consapevolezza di "CHI SIAMO mentre agiamo".

La mia visione del mondo è cambiata perché io sono cambiata.

Nel 2004 ho sentito il forte impulso di dover condividere con gli altri quanto avevo ri-scoperto ed ho quindi iniziato a divulgarlo attraverso 

"Corsi di Risveglio". Adesso la mia passione e il mio lavoro coincidono..

Negli anni a seguire, ho approfondito il lavoro su me stessa, attraverso altre esperienze (tra cui la danza e il teatro) che mi hanno permesso

di dare vita a quelli che chiamo “Seminari in Movimento”.